rifiuti

Data: Ticket: # 1125
Categoria: Proposte / Ambiente 
Mappa: icona mappa ticket1125 Stato:
Vota :    0
Dopo la distribuzione dei kit per la raccolta differenziata dei rifiuti noto che,camminando per varie strade i rifiuti abbandonati sono notevolmente aumentati,ma forse è solo una mia impressione. Non voglio fare polemica ma dico solo alcune considerazioni riguardo il Kit. Premetto che sono totalmente in accordo sul contributo che ogni cittadino deve sostenere per salvaguardare la nostra terra e nel nostro piccolo penso che ognuno di noi (chi più, chi meno e chi niente)possa aiutare a collaborare con la propria considerazione di essere tutti ospiti di questo mondo.Vorrei mettere in risalto un punto che ci unisce, paghiamo la Tari che nonostante sia aumentata lo capisco.....dopo tutta la distribuzione di una grossa quantità di Kit da qualche parte i soldi dovevano venire fuori. Anche se....quando ho telefonato ai servizi ambientali Alia ho chiesto che vantaggio avevamo noi cittadini contribuendo e mettendo a disposizione il nostro tempo per fare la raccolta nel proprio domicilio differenziando i vari rifiuti domestici.La signora, gentilissima e fiduciosa.....mi ha risposto...."Signora le sembra poco se non le aumenta la tassa!" Io mi chiedo a quale bolletta pensava ? :) Questo è quello che accade quando dopo una giornata lavorativa dove alle 6 metto fuori il bidone e lo ritiro verso le 15,15.30 dopo circa 9 ore e mezzo trovo il bidone bagnato e con odore sgradevole di "urina"(di cani!!chissà ci sono tanti animali che scorrazzano per strada), avendo una casa piccola senza balcone o giardino(immagino chi ha un monolocale con quel Kit farà una sorta di gioco ad incastro)trovo non adeguato riportarli all'interno dell'abitazione in quanto......"ci potrebbe essere un potenziale contagio tra animale e uomo trasmissibile da materiale(feci-urine)", ma bando alle considerazione forse un poco umoristiche che dire ..........vedere tutti quei bidoni riversati in strada quando le intemperie si accaniscono su di loro.......poverini non sia mai che qualche motorino li possa investire.Peccato non trovare una soluzione alternativa per aiutare noi cittadini che paghiamo le tasse e aiutiamo a far girare l'economia con il nostro contributo. Peccato se qualcuno avesse considerato e ascoltato noi cittadini, forse un consiglio sarebbe arrivato.Pensieri di una cittadina che desidera "un'isola felice ecologica"
campibisenzio_1125_1.png campibisenzio_1125_2.png campibisenzio_1125_3.png

  • wondy

    Anche un bambino si accorgerebbe che, da quando le Amministrazioni stanno cercando di COSTRINGERE i cittadini a fare la raccolta differenziata con l’ASSURDO sistema del porta-a-porta, la situazione dei rifiuti è sensibilmente peggiorata.
    Quando avevamo i cassonetti ovunque, ed ognuno era libero di differenziare o meno, non si trovavano rifiuti di OGNI TIPO in strada, nei campi, nei boschi, dentro i cassonetti dell’organico e della carta, e così via.
    In una paese CIVILE si educano i cittadini ad utilizzare correttamente i cassonetti, che sono sempre meno brutti delle montagne di spazzature accumulate in giro: ma questo è talmente ovvio che mi chiedo perchè perdo tempo a scriverlo…

  • rudy

    A Calenzano si sono organizzati diversamente per quanto ne so, hanno i cassonetti con la chiave, chiave che viene consegnata soltanto a chi paga la Ta.Ri. Ma il problema vero riguarda chi non paga l’imposta, a questi soggetti non vengono consegnate ne chiavi ne bidoni, inevitabilmente finiscono per utilizzare le discariche a cielo aperto. Si narra di case occupate da cinesi fantasma che al Comune e all’Alia risultano disabitate, in cui i sacchi dell’immondizia vengono ammassati in giardini e terrazzi, con buona pace dei vicini, per poi essere “avviati allo smaltimento” in grossa quantità e di notte. Ritengo che questa sia una grossa ingiustizia sociale, da un lato abbiamo chi paga e impiega tempo a differenziare, dall’altro chi non paga e tempo risparmia, recando ulteriore danno ai primi. Mi sembra che così il sistema proprio non funzioni, come primo passo si potrebbe inviare gli ispettori a verificare se i fabbricati per i quali non viene versata la Ta.Ri. sono realmente vuoti, si fa un bell’accertamento, andando in dietro di cinque anni, dopodiché se non si riesce a riscuotere si va avanti con il fermo amministrativo dei mezzi di proprietà di chi ci vive, dell’intestatario del contratto di locazione e del titolare occulto.



Devi essere loggato per postare un commento, Log in »