Parapetto ponte sull’Arno

Data: Ticket: # 188
Categoria: Segnalazioni / Manutenzioni e arredo urbano 
Mappa: icona mappa ticket188 Stato:
Vota :    0
Buongiorno Sindaco, non sono al corrente se è già stata presa in considerazione la pericolosità per il pedone del parapetto del ponte sull'Arno di Calcinaia. Il parapetto in questione, che da un punto di vista di resistenza meccanica all'urto assolve sicuramente il suo scopo, per quanto riguarda l'inattraversabilità e quindi l'impedimento della caduta nel vuoto dei pedoni è assolutamente insufficiente. L'indicazione generale per la sicurezza del parapetto vuole che la morfologia di questo non consenta il passaggio di una sfera di 10 cm di diametro. Faccio presente che il ponte è l'unico collegamento pedonale tra l'area Oltrarno con il Centro. Pochi giorni fa mi trovavo sul ponte con i miei figli ( 6 e 4 anni) ed il nipotino (6 anni), tutti per mano ad un adulto, quando improvvisamente ad un bimbo è sfuggito di mano un giocattolo che è caduto nel fiume, il bimbo istintivamente si è lanciato verso il parapetto nel tentativo di prenderlo al volo, se non fosse stato per la reazione dell'adulto che lo ha bloccato tempestivamente che cosa sarebbe successo? Credo che con un piccolo intervento sulla struttura del parapetto (magari applicando una corda come si fa sulle imbarcazioni per diminuire lo spazio vuoto tra i tubi di protezione) si possa dare la tranquillità a tutti coloro attraversano il ponte con i bambini al seguito (a piedi e in bicicletta). Tutto questo nell'attesa venga realizzato il progetto del ponte pedonale. Certo di un suo riscontro positivo ed immediato porgo i più cordiali saluti.
Parapetto ponte sull’Arno

  • Comune di Calcinaia

    Gentile cittadino,

    Effettivamente la situazione che ci ha illustrato non è sconosciuta all’Amministrazione Comunale. Il ponte in questione è effettivamente l’unico ponte sull’Arno di tutta la Regione Toscana che risulta in carico ad un Ente Comunale e siamo consci del fatto che il parapetto non risulta a norma rispetto alle disposizioni in materia di sicurezza. Abbiamo letto con apprensione della vicenda personale che ha avuto modo di illustrarci. Ci preme farle sapere che nel recente passato l’Amministrazione Comunale ha contattato uno studio di ingegneri per progettare gli accorgimenti da adottare per la messa in sicurezza del ponte. Purtroppo solo per affrontare l’annoso problema del parapetto, la cifra che è stata richiesta è estremamente alta e fuori portata rispetto alle risorse economiche che, stando il patto di stabilità, può sostenere il nostro Ente. Del resto riteniamo che la soluzione che ci ha proposto non sia praticabile e possa addirittura aumentare il grado di pericolosità del parapetto. Una corda potrebbe infatti essere utilizzata come strumento di gioco dai ragazzi, cosa che ci pare alquanto inappropriata. Nel mese di maggio, in occasione della Regata Storica, transenniamo tutto il ponte in modo tale che la moltitudine di persone che decide di seguire l’evento dal parapetto non corra alcun pericolo, però non possiamo pensare di tenere transenne sul ponte fino alla risoluzione della problematica. Pertanto al momento possiamo solo raccomandare di prestare la dovuta attenzione nell’attraversamento del ponte. Le assicuriamo comunque che il Comune si prodigherà in questi anni per fare in modo che la situazione possa essere visionata anche da enti sovracomunali sensibili alle nostre difficoltà di intervenire fattivamente per la messa in sicurezza del parapetto. Consapevoli del fatto che questa risposta non sia quella che concretamente si aspettava, ci premeva tuttavia informarla che la questione da Lei sollevata è stata più volte al centro dell’attenzione del nostro esecutivo. Purtroppo la soluzione del problema, benchè ci riguardi direttamente, va oltre le nostre attuali capacità di intervento.



Devi essere loggato per postare un commento, Log in »