AMIANTO/ETERNIT

Data: Ticket: # 435
Categoria: Proposte / Ambiente 
Mappa: icona mappa ticket435 Stato:
Vota :    0
Buongiorno, in merito a quanto in oggetto, sono qui a fare una segnalazione alquanto doverosa per la salute pubblica e di chi abita in località dove sussistono manufatti in Amianto/Eternit. Nella frazione di Sardina, infatti, dove è stato anche restaurato il Chiesino, se si procede lungo la via a sinistra si incontrano più manufatti in Amianto proprio a pochi metri da abitazioni civili. Non più di 2 metri separano questi manufatti da bambini, persone e animali. Essendo una stradina con varie abitazioni, sarebbe giusto salvaguardare la salute dei cittadini in presenza di Amianto oltretutto in condizioni pessime. Alcuni sono usati come coperture di "baracche" ad uso ricovero attrezzi da campagna, altri invece come "baracche" intere con al fianco pezzi deteriorati di lastre in Amianto. Allego foto e indicazioni stradali dove sussistono tali. Confido nel buon senso e nella professionalità del Sig. Sindaco anche in virtù del fatto che nel Paese lo stesso Sindaco rappresenta la massima Autorità Sanitaria e pertanto deputata a salvaguardare la salute dei propri cittadini.
AMIANTO/ETERNIT
calcinaia_435_1.png calcinaia_435_2.png

  • Comune di Calcinaia

    Gentile cittadino, la informiamo che la sua segnalazione è adesso in carico alla Polizia Municipale di Calcinaia che farà un sopralluogo nei prossimi giorni per verificare lo stato delle coperture che ha avuto la premura di indicarci. A breve potremo comunicarle quanto indicato nel rapporto della PM. Ringraziandola per la sua segnalazione le porgiamoi nostri cordiali saluti.

  • ares82

    Buonasera.
    Sono passati quasi 2 mesi dalla mia segnalazione, ma ahimè nessun intervento, nessuna risposta da parte delle amministrazioni comunali.
    Nel frattempo le piante selvatiche e l’erba si sta facendo strada tra i manufatti di Eternit insinuandosi tra le sue fibre, facendo così liberare nell’aria tutte quelle particelle che sono ALTAMENTE NOCIVE!
    Mi domando se questa amministrazione può rispondermi quali sono stati gli accorgimenti e/o interventi effettuati in merito per la salvaguardia dei suoi cittadini.
    In ogni caso ad oggi tutto come prima…
    Gradirei qualche cenno.
    Grazie

  • ares82

    Quasi 2 mesi e nessuna risposta!
    Complimenti a questa amministrazione comunale che oltre a non riuscire a risolvere il problema, si è dimostrata anche maleducata e superficiale nei confronti dei propri cittadini!
    Al Sig. sindaco chiedo poi che faccia chiarezza su questo silenzio dei propri dirigenti, un silenzio assordante specialmente se si tratta di salute pubblica.
    Forse la salute dei propri cittadini non è nelle priorità di questa amministrazione comunale, probabilmente è molto più facile parlare di sagre, di asfalto, di fognature…le “grandi” opere sicuramente assicurano maggior visibilità alla Sua amministrazione…ma stia pur certa che alle prossime elezioni i cittadini di Calcinaia terranno conto anche di questo.
    Credo che sia arrivato il momento che anche le testate giornalistiche vengano a conoscenza di come questa amministrazione comunale tratti argomenti delicati tipo l’amianto e la salute di seppur pochi, ma comunque cittadini.
    Il diritto di pochi cittadini alla tutela della salute calpestato da una amministrazione comunale del tutto strafottente e menefreghista del problema.
    Complimenti Sig. Sindaco, complimenti al suo Staff.

  • Comune di Calcinaia

    Gentile cittadino,

    Come spero abbia avuto modo di appurare anche guardando gli altri post della Fabbrica del Cittadino o anche scorrendo le richieste che in passato ci ha fatto attraverso questo strumento, cerchiamo di rispondere in maniera puntuale a tutte le segnalazioni che ci arrivano. A volte alcune questioni da affrontare sono più delicate e meritano maggiore attenzione, soprattutto quelle che risultano molto tecniche e che interessano non solo pochi manufatti, quelli da Lei segnalati, ma un’intera zona. Non è possibile infatti approcciare queste problematiche in maniera del tutto parziale.
    Ci dobbiamo innanzitutto scusare per il ritardo con cui le facciamo presente questi aggiornamenti, ma come accennato, si tratta di questioni che implicano competenze specifiche di altri enti. Questo non significa che il problema non fosse ben presente all’amministrazione, tuttavia non giustifica il tono irriguardoso del suo ultimo messaggio.
    Detto questo la aggiorniamo sul fatto che la Polizia Municipale ha fatto dei sopralluoghi nell’area Sardina evidenziando alcune criticità. Queste criticità sono state segnalate agli enti competenti ovvero all’Arpat e alla ASL che hanno competenza specifica in materia. Non tutte le coperture di eternit sono infatti nocive e in alcuni casi non è detto che la presenza di eternit sia pericolosa, anzi ci sono situazioni in cui è preferibile non effettuare una rimozione, appunto per non causare problemi.
    La Polizia Municipale sta provvedendo ad ulteriori sopralluoghi per mappare completamente l’area. Molte di queste coperture consistono in manufatti precari per il ricovero attrezzi agricoli, collocati in appezzamenti di terreno per i quali spesso risulta difficile anche individuare il proprietario o l’utilizzatore.
    Ci pare di aver capito che la sua segnalazione riguarda però specifiche coperture vicino la Chiesa di Sardina. In questo caso la invitiamo a comunicarci la sua disponibilità per prendere direttamente un appuntamento con il Comandante della Polizia Municipale e l’Assessore alla Sicurezza. Può contattarci direttamente a questo numero (0587 265442) e saremo lieti di fissarle l’appuntamento.
    Cordiali saluti.

  • ares82

    Domanda?
    E cosa giustifica il silenzio per oltre 2 mesi e mezzo, quando sarebbero bastate due righe sull’avanzamento dei lavori?
    Appena avvenuto il sopralluogo da parte degli organi da codesta amministrazione incaricati, cOme mai non è stato reso pubblico il verbale redatto dalla PM, così come invece annunciato nel vostro primo messaggio di risposta?
    Se è avvenuto un sopralluogo nei posti indicati e marchiati su mappa, perché ancora si branco la nel buio?
    Capisco determinate difficoltà nel reperire proprietari e/o usufruttuari di determinati appezzamenti (e ciò non dovrebbe accadere ad una amministrazione che ha sottomano il proprio territorio), ma l’auspicio è quello che si guardi bene la mappa e dove sono marcati i punti descritti.
    Se li ha trovati il singolo cittadino fatico a pensare che codesta amministrazione branco i nel buio.
    In ogni caso appena possibile contatterò i numeri da voi segnalati.
    Ci tengo a precisare che i post non hanno un canovaccio meramente di irriverenza, ma semplicemente interpretano il malumore che serpeggia nei cittadini di una porzione di territorio, mi lasci dire, abbandonata alla mercé di chiunque.
    Un territorio, Sardina, che forse non è interessato da alcun finanziamento pubblico (parlo di finanziamento reale e non di meri esercizi di riqualificazione del territorio semplicemente su carta o aspettando chissà quale imprenditore privato futuro).
    Un territorio che non è interessato da una viabilità lenta che lo colleghi al centro del paese, un territorio che per trovare il primo “parco attrezzato” debba andare a Bientina ( ove pulula di attrezzature),oppure recarsi al centro di Calcinaia…come? ovviamente in auto vista l’assenza di collegamento pedonale/ciclabile.
    Con tale post cerco di richiamare l’attenzione ,e non solo per ottenere nuovi piani regolatori o regolamenti urbanistici spaziali solamente su carta, ma chiedo che venga REALMENTE affrontata la questione Sardina.
    Incominciando ovviamente da ciò che riguarda la salute pubblica e questo benedetto Amianto.
    Si chiede cortesemente poi se è possibile che vengano pubblicati i referti della PM e degli uffici competenti coinvolti, circa i sopralluoghi effettuati.
    Ringrazio della collaborazione, aspettando la pubblicazione dei referti come da questa amministrazione promessi, porgo i miei distinti saluti.

  • Comune di Calcinaia

    Gentile cittadino,

    Deve comprendere che la situazione è molto delicata. La Polizia ha fatto dei sopralluoghi immediatamente dopo la sua segnalazione. E questo è quello che potevamo comunicarle. Dopo alcuni di questi sopralluoghi, è stato registrato che alcuni utenti, in autonomia, hanno cercato di smantellare la copertura. Cosa estremamente sbagliata e altrettanto pericolosa. Non abbiamo mai detto che avremmo pubblicato il verbale della PM anche perché contiene dati sensibili che non è possibile divulgare. Le abbiamo detto e lo ribadiamo che le avremmo dato indicazioni in merito alla pericolosità o meno delle coperture. Però non è una cosa che si può evincere dai rapporti della Polizia Municipale. Pertanto ci scusiamo se c’è stato un fraintendimento in questo senso. Per avere un’idea più precisa e dettagliata della situazione occorre infatti aspettare le risposte dei sopralluoghi che hanno eseguito ed eseguiranno ARPAT e USL. Se è interessato esclusivamente ai manufatti di cui ci ha inviato la foto la invitiamo a contattare direttamente la Polizia Municipale per prendere un appuntamento. Questo è il numero diretto del Comando: 0587 489741. In questo modo potrà, senza timore di equivoci, indicare precisamente le coperture alle quali si riferisce e avere risposte concrete a riguardo. I punti indicati erano infatti segnalati su Google Map.
    La questione Sardina è ben chiara al Comune e da sempre, fin dalla prima legislatura, è stata al centro dell’attenzione dell’amministrazione. Tutto quello che chiede è stato previsto nel regolamento urbanistico, che è nato proprio per dare delle risposte al territorio di Sardina. A questo proposito la invitiamo a sfogliare il quadro progettuale a questo link: http://www.comune.calcinaia.pi.it/pubblica-utilita/nuovo-regolamento-urbanistico/pubblica-utilita/nuovo-regolamento-urbanistico/810
    Purtroppo per realizzare opere sono necessari spazi che appartengono a privati. Ed è proprio attraverso una congeniata perequazione che i privati possono avere benefici in relazione all’edilizia residenziale solo se al contempo offrono servizi come parcheggi, aree gioco e piste ciclopedonali all’intera collettività. Sperando di essere stati esaurienti nella risposta la salutiamo cordialmente e la invitiamo nuovamente a prendere contatti con la Polizia Municipale al numero sopracitato.

  • ares82

    04.05.2017 alle ore 19:02.
    L’amministrazione comunale ha risposto alla mia segnalazione dicendo: “[...] A breve potremo comunicarle quanto indicato nel rapporto della PM [...]“.
    Signor Sindaco, mi dispiace appurare che i suoi dirigenti o chi ha risposto al post, oltre a contraddirsi cercando di far passare per bugiardo il cittadino, non ha avuto nemmeno la scaltrezza di controllare cosa abbia lui stesso scritto nei post precedenti.
    Immagino come venga quindi affrontato tutto ciò che riguarda la cosa pubblica.
    Se ad un semplice post non è riuscita questa amministrazione nemmeno a controllare ciò che lei stessa ha scritto in quello precedente, allora non ha proprio senso cercare di collaborare con una amministrazione che di competenza ne dimostra (almeno a me) veramente poca…
    Non ha più senso nemeno continuare a scrivere cercando un dialogo costruttivo.
    La ringrazio comunque dell’impegno profuso e capisco che forse di più alla Sua amministrazione non si può chiedere.
    Mi dispiace perché in Lei signor sindaco nutrivo molto rispetto e fiducia, nonché stima e perché no…simpatia.
    Ma ahimè devo iniziare a ricredermi…

  • Comune di Calcinaia

    Gentile cittadino,
    Nessuno le ha mai dato del bugiardo. Le ripeto, magari c’è stato un fraintendimento, ma la frase che lei ha virgolettato “A breve potremo comunicarle quanto indicato nel rapporto della PM” stava a significare che le sarebbe stato comunicato qualcosa in merito alla pericolosità delle coperture che aveva evidenziato. Nessuno ha scritto che sarebbe stato pubblicato il verbale, cosa che peraltro non si può fare (la invito nuovamente a mettersi in contatto direttamente con la Polizia Municipale: 0587 489741). Certamente non era stato previsto che la sua segnalazione, comportasse indagini a più ampio raggio e che quindi i tempi della risposta non sarebbero stati così “brevi”. Questo, in effetti, non le è stato segnalato e in ciò abbiamo difettato. Riguardo le sue successive dichiarazioni inutile dirle che mi trovo in assoluto disaccordo con lei. Questa amministrazione ha fatto molto in tutti i campi (ambientale con la raccolta differenziata che dal 29% del 2009 è arrivata all’80% nel 2016, urbanistico con l’approvazione del regolamento urbanistico e la variante al piano strutturale che diminuisce la capacità edificatoria a fronte di opere per la collettività, scolastico con la realizzazione della nuova scuola primaria di Fornacette, della comunicazione con l’introduzione di tanti strumenti per raggiungere e informare i cittadini come i social le app e anche la Fabbrica del Cittadino, della cultura con nuove manifestazioni che hanno riscosso molto successo e in ambito sociale). Il nostro impegno per venire incontro alle esigenze e alle richieste dei cittadini è e sarà sempre massimo. Mi spiace se questo non la soddisfa, ma di sicuro nel nostro Comune le competenze ci sono e sono molto qualificate. Cordiali saluti.



Devi essere loggato per postare un commento, Log in »